AMICI CHIESA DI SAN ROCCO

Cara/o Amica/o,

Il nostro grazie per aver visitato il nostro sito.

In questa breve presentazione vogliamo farti conoscere la nostra storia.

Perché questo Gruppo?

Come avrai potuto vedere dalla home page il nostro scopo è “LA RICERCA DELLA SPIRITUALITA’ ATTRAVERSO LA BELLEZZA DELL’ARTE”.

Si può dire che siamo nati e cresciuti  “all’ombra di due campanili”.

Il primo quello della Parrocchia di San Pietro in Vincoli di cui fa parte il nostro Gruppo, il secondo quello dell’Antica Chiesa Romanica di San Rocco dove si svolgono gli eventi da noi organizzati.

Nell’anno 2015 il parroco di Condove, Monsignor Claudio Iovine, propone a Valter Vesco, già suo collaboratore, di formare un gruppo di persone amanti dell’arte e della cultura per valorizzare la Chiesa di San Rocco e portare il messaggio della Chiesa attraverso l’arte, perché “L’arte è spiritualità e bellezza” come disse lo stesso Monsignor Iovine all’incaricato Valter Vesco.

L’Antica Chiesa Romanica di San Rocco (XII Sec.), una Chiesa consacrata e prima Parrocchiale di Condove rappresentava il luogo ideale per lo svolgimento di questi eventi.

Grazie a questo si valorizza la chiesa e si da un significato ancora più spirituale alle opere. 

Tutti gli anni viene celebrata la Messa in onore di San Rocco il 16 agosto, giorno della Festa de Santo.

Gli Amici Chiesa di San Rocco iniziarono così a contattare diversi artisti che aderirono entusiasti al Progetto e nel primo anno vita partecipò in collaborazione con il comune di Condove all’Omaggio a Condove di Tino Aime, ed ospitò a San Rocco la mostra itinerante “La Via Crucis e la sua Spiritualità” e una mini-collettiva con gli artisti Lia Laterza, Maria Ausiliatrice Laterza e Guglielmo Meltzeid.

Visto il sempre crescente numero di visitatori il Gruppo, nel frattempo cresciuto di unità, decise di intensificare i contatti con gallerie e artisti, e furono ospitate nel 2016 alcune mostre molto importanti. La prima, in occasione della Pasqua, fu la mostra “La via della Croce e della Resurrezione” di Michele Mingoia, mostra che fu inaugurata in onore dell’ostensione della Sindone. Nello stesso anno, per la fiera della Toma espose Vinicio Perugia e questa mostra segnò anche l’inizio della collaborazione con il Corriere dell’Arte, con cui lavoriamo tuttora. 

Nello stesso anno ci fu per la prima volta un’esposizione di arte scultorea con la mostra di sculture lignee dell’artista Luca Germena. 

Il 2017 vide la partecipazione di bravi artisti: Sergio Saccomandi, Tiziana Pieruz, Luciano Spessot e Giuliana Cusino. 

Nel 2018 hanno esposto: Gabriel Girardi, un Omaggio a Paolo Genovese, Elena Piacentini, Beppe Avanzino, Franco Rosa, Alfredo Ciocca e Lella Grasso, Ivo Bonino e Piero della Betta..

Il 2018 è stato caratterizzato da un’importante novità: i concerti di musica classica che hanno visto la partecipazione del Duo Faurè, la scuola di violoncelli del Prof. Marco Ferrari e la mezzosoprano Sara Lacitignola.

Il buon livello culturale raggiunto dai nostri eventi è valso il riconoscimento della Fondazione Magnetto e di Valle di Susa Tesori e cultura alpina che ci hanno concesso il loro Patrocinio.

Questi patrocini rappresentano per noi una certificazione della bontà del lavoro svolto e un grande stimolo per migliorarci. 

Il 2019 vede la partecipazione di bravi artisti: Pippo Leocata, le scuole di Sandro Lobalzo e Vinicio Perugia, un omaggio al grande artista Sergio Albano, Lia laterza, Anna Maria Palumbo, Elisabetta Viarengo Miniotti e lo scultore Enrico Challier.

Per quanto concerne la musica si deve segnalare la collaborazione con la prestigiosa Accademia Europea di Musica di Erba (CO) da cui è scaturito un concerto che ha visto protagonista l’Ensemble dell’Accademia formato da: Stefan Coles, Piero Caresana, Marco Ferrari e Tatiana Balocco.

A quanto sopra si devono aggiungere altre attività quali visite a Mostre (Mostra Caravaggio a Milano), presentazione libri (Giulietta Gastaldo e Silvana Tosatto), serate di carattere storico (Storia del medioevo con l’Associazione culturale Vox Condoviae)

In chiusura sono d’obbligo i ringraziamenti.

Il nostro grazie va agli Enti, Associazioni, Fondazioni, Parters tecnici che in questi anni hanno creduto in noi collaborando a vario titolo; agli artisti che hanno aderito al  nostro progetto e ai visitatori che hanno condiviso con noi i nostri momenti d’arte.

Un ultimo ma non meno importante grazie va a Te che hai avuto la pazienza di leggere la nostra breve storia certi di aver suscitato il Tuo interesse Ti diamo appuntamento ai nostri prossimi eventi.

 

E la storia continua...