uniaCart.jpg

SERGIO UNIA

nasce a Roccaforte di Mondovì (CN). Si trasferisce giovanissimo a Torino dove entra in contatto con gli ambienti artistici della Città nei quali avviene la sua formazione; nel 1970 segue i liberi corsi di nudo all’Accademia Albertina. Nel 1971realizza la sua prima mostra personale a Torino. Da quel momento il suo lavoro si intensifica e si perfeziona privilegiando la scultura che diviene il centro dei suoi interessi. Seguiranno più di 160 mostre personali in Italia e all’estero. Sue opere sono presenti in collezioni pubbliche della Regione Piemonte e Valle d’Aosta (Museo d’Arte moderna e contemporanea- “Castello Gamba”,) , della Provincia di Cuneo e di Alessandria. Nel Comune di Acqui Terme a Palazzo Levi (sede municipale), nel giardino del Santuario di S.Anna Avagnina –Mondovì (Cn), nella Chiesa di San Giovanni Bosco di Asti e in quella di Santa Maria di Belveglio (AT), nella piazza di Dolceacqua (IM), al Casinò di Saint Vincent (AO).

Sculture e disegni sono presenti in vari musei; nelle nicchie della facciata del museoDiocesano di Susa le sculture di San Giusto e San Evasio, al Museo di Mombercelli (AT), al Museo della ceramica di Mondovì (CN), al Museo di scultura di Santa Maria di Leuca (LE), al Museo degli Orsanti a Compiano (PR), al Museo di Palazzo Mazzetti (At) e nelle Pinacoteche di Pinerolo (TO), di Gaeta (LT), di Guarene d’Alba (CN) e di Rubiana (TO), nel Palazzo comunale di Ulzio (TO), alla Cassa di Risparmio di Asti, alla Fondazione CRC (CN), presso l’Associazione Orafi di Valenza (AL),  presso la Fondazione E. Guglielminetti di Asti, nel  Palazzo Salmatoris di Cherasco(CN), e al Museo del Castello di  Monastero Bormida (AT).

 

mostra SERGIO UNIA 2/23 ottobre